committed to historic Baptist & Reformed beliefs

 

LA CONFESSIONE DI FEDE BATTISTA DEL 1689

 

24. Del magistrato civile

1. Dio, il supremo Signore e Re di tutto il mondo, ha ordinato magistrati civili sotto di lui e sopra il popolo, per la propria gloria e per il bene pubblico. A questo fine li ha armati con il potere della spada per la difesa e l'incoraggiamento di coloro che fanno il bene e per la punizione di coloro che fanno il male1.

1 Rm 13,1-4


2. Quando ?loro richiesto, ?lecito per i cristiani accettare di eseguire i compiti del magistrato. Nello svolgimento di questo ufficio essi sono particolarmente responsabili di mantenere la giustizia e la pace2 facendo rispettare le leggi giuste di ciascun regno o stato. A questo fine possono legittimamente (sotto il nuovo patto) partecipare alla guerra se questa ?giusta e necessaria3.

2 2 Sam 23,3; Sal 82,3-4
3 Lc 3,14


3. Poich?i magistrati civili sono stabiliti da Dio per i fini definiti sopra, dobbiamo essere soggetti a tutti i loro ordini legittimi perch?ci?costituisce una parte della nostra obbedienza a Dio. Non dobbiamo agire cos? solo per paura di una punizione, ma anche per motivo di coscienza4. Inoltre dobbiamo fare supplicazioni e preghiere per i re e per tutti quelli che sono in autorit? affinch?sotto di loro possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in ogni piet?e onest?sup>5.

4 Rm 13,5-7; 1 Pt 2,17
5 1 Tm 2,1-2

 
 
The Reformed Reader Home Page 


Copyright 1999, The Reformed Reader, All Rights Reserved